la la-thumbs-up

Construction of a visit route to the Provincial Nature Reserve "Laghetto di Vedes"

Peatlands la la-leaf green
Summary

The project is part of the "Management measures relating to the sites and the Natura 2000 Network" and provides for a visit path equipped with panels at the provincial nature reserve Site of Community Importance "Laghetto di Vedes".

Description

The Lake of Vedes is actually a peatland originating from the filling of an ancient lake basin dug into the porphyry rock by the Quaternary glaciers. In the biotope, in addition to the wetland itself, there is also a part of the woods surrounding it, which serves as a protection area. The extraordinary scientific interest of this environment is testified by the presence of extremely rare botanical species on the southern side of the Alps. The works in question concern:

(a) the removal of the existing path which currently laps and sometimes enters within the boundaries of the peat bog,

(b) its upstream movement, and

(c) the construction of a wooden walkway to allow a visit to the peat bog in safety and without risk of damage to the plants and the construction of an elevated observation point to allow this splendid environment to be admired in its entirety.

These structures will be completed with educational panels to give important information about the environment of the reserve.

The "Laghetto di Vedes" is home to exclusive vegetation associations of the "high altitude - peatland", a humid area where the particular conditions of growth of the plants have led to the formation of a lenticular peat deposit, with the central area detected with respect to the edges, including some of the plants that best characterize the bog: Lepidotis inundata, Betula pubescens, Drosera rotundifolia, Drosera anglica, Viola palustris, various species of the genus Carex, etc. Well represented also the muscinal flora (i.e. formed by the species of mosses) with as many as 24 different entities of bryophytes of the genus Sphagnum.

Original language

Il Laghetto di Védes è in realtà una torbiera originatasi dal riempimento di una antica conca lacustre scavata nella roccia porfirica dai ghiacciai quaternari. Nel biotopo, oltre alla zona umida vera e propria, ricade anche una parte dei boschi ad essa circostanti, avente funzione di area di protezione. Lo straordinario interesse scientifico di questo ambiente è testimoniato dalla presenza di specie botaniche estremamente rare sul versante meridionale delle Alpi. I lavori in oggetto riguardano:

a) la rimozione del sentiero esistente che attualmente lambisce e a volte entra dentro i confini della torbiera,

b) il suo spostamento a monte, e

c) la realizzazione di una passerella in legno per consentire la visita alla torbiera in sicurezza e senza rischio di danneggiare le piante e la realizzazione di un punto sopraelevato di osservazione per consentire di ammirare nella sua interezza questo splendido ambiente.

Tali strutture saranno completate con pannelli didattici per dare informazioni importanti sull'ambiente della riserva.

Il "Laghetto di Vedes" ospita associazioni vegetazionali esclusive della torbiera "alta", una zona umida cioè in cui le particolari condizioni di crescita dei vegetali hanno portato alla formazione di un deposito di torba di forma lenticolare, con l'area centrale rilevata rispetto ai bordi.Tra queste ricordiamo alcune delle piante che meglio caratterizzano la torbiera: Lepidotis inundata, Betula pubescens, Drosera rotundifolia, Drosera anglica, Viola palustris, diverse specie del genere Carex, ecc. Ben rappresentata anche la flora muscinale (cioè formata dalle specie di muschi) con ben 24 diverse entità di briofite del genere Sphagnum.

Click here for translation

English German Italian Slovenian
Practice Info